Consigli per l’uso sicuro degli antibiotici

Consigli per l’uso sicuro degli antibiotici

Gli antibiotici agiscono uccidendo i batteri, ma alcuni batteri pericolosi sono più forti di altri.

Il tuo pediatra di famiglia, quando sarà necessario, sarà in grado di scegliere l’antibiotico più adatto alla malattia batterica del tuo bambino.

Se gli antibiotici vengono utilizzati in modo appropriato, si eliminano tutti i batteri e non si rischia di permettere la loro sopravvivenza, la loro riproduzione, il loro adattamento alla presenza dell’antibiotico stesso. In alcuni casi se gli antibiotici vengono utilizzati in modo appropriato i batteri più forti possono diventare resistenti anche ad altri tipi di antibiotici.

Quando un antibiotico è appropriato

Un antibiotico è appropriato quando è quello giusto, efficace e adatto per quella malattia, per quel paziente.

Come usare gli antibiotici in maniera appropriata per il vostro bambino?

Utilizzare un antibiotico solo dopo che il pediatra lo avrà prescritto a seguito di una diagnosi di malattia batterica.

  • Consultare il foglietto illustrativo (chiamato anche “bugiardino”) presente all’interno della confezione dell’antibiotico: esso contiene utili informazioni per la preparazione dell’antibiotico e le modalità di conservazione. Tali informazioni andranno ad integrare e a rafforzare le indicazioni fornite dal pediatra di famiglia o, in alcuni casi, dal farmacista.
  • Terminare sempre il ciclo di antibiotico per tutto il tempo per cui è stato prescritto. Se ritieni di dover interrompere la terapia prima di completare quanto prescritto consulta il tuo pediatra di famiglia. Anche se il bambino si sente meglio e la malattia sembra passata, il completamento della cura garantisce maggiormente di avere eliminato i germi.
  • Rispettare gli intervalli di tempo tra una dose e l’altra di antibiotico non solo perché l’antibiotico è efficace solo se si raggiungono nel sangue livelli tali da mantenersi costanti per tutto il ciclo di terapia ma anche perché viene eliminato dall’organismo dopo alcune ore dalla somministrazione.
  • Se durante il ciclo di terapia ritieni che il tuo bambino presenti qualche reazione o effetto collaterale come vomito, diarrea, arrossamento cutaneo consulta subito il tuo pediatra di famiglia.
  • Non utilizzare di tua iniziativa farmaci prescritti ad altre persone, o avanzati da precedenti cicli di cure perché potrebbero essere inutili e dannosi.
  • Non riutilizzare o conservare la quantità di antibiotico eventualmente avanzatadopo aver terminato il ciclo di terapia prescritta.
  • Non dare ad altri un antibiotico prescritto per tuo figlio: la prescrizione dell’antibiotico si basa su una valutazione medica specifica per la malattia del tuo bambino.

Come smaltire le confezioni di antibiotico?

I farmaci, e gli antibiotici in particolare, non devono mai essere eliminati nell’ambiente, ad esempio versandoli nel lavandino o gettando le confezioni nei rifiuti urbani. Facendo così, infatti, il farmaco entra nel ciclo delle acque e può peggiorare il problema delle resistenze.

Nelle Farmacie è solitamente presente un sistema di raccolta dei farmaci scaduti, avanzati o inutilizzati. In alternativa consultate il Servizio Nettezza Urbana del vostro Comune.