Quando non sono necessari gli antibiotici?

Quando non sono necessari gli antibiotici?

Gli antibiotici non sono in grado di combattere tutti i germi che causano malattia in bambini e adulti.

La maggior parte delle tipiche infezioni dei bambini nei primi 5-6 anni di vita sono causate da virus. Gli antibiotici non sono efficaci contro le infezioni causate dai virus.

Quando la malattia è provocata da virus (raffreddore, influenza, bronchite, bronchiolite, etc…) non è indicato intraprendere la terapia con antibiotici ma è necessario attendere la risoluzione dei sintomi.

Gli antibiotici non sono utili per la maggior parte delle faringiti perché il mal di gola è usualmente causato da virus (l’unica eccezione è la Faringotonsillite da Streptococco).

Alcune forme di otite guariscono senza l’utilizzo della terapia antibiotica, soprattutto se il bambino ha più di due anni e non è portatore di alcuni fattori di rischio che il pediatra sarà in grado di individuare sulla base della sua storia e dei sintomi.

Gli antibiotici non sono utili per la maggior parte delle sinusiti perché la sinusite è usualmente causato da virus. La sinusite che è iniziata come infezione virale può evolvere in un’infezione batterica ma questo richiede del tempo. Se i sintomi della sinusite durano meno di 10 giorni non deve essere utilizzato l’antibiotico a meno che non ci sia una febbre alta.

Gli antibiotici non sono utili per molti casi di Bronchite perché la bronchite è di solito causata da virus.

L’antibiotico non è di alcun aiuto per migliorare i sintomi di una malattia virale come febbre, secrezioni nasali, tosse, mal d’orecchi, mal di gola, diarrea…).

L’assunzione degli antibiotici per condizioni di salute che non ne richiedono l’utilizzo espone al rischio immotivato di incorrere negli effetti collaterali e favorisce lo sviluppo delle resistenze batteriche.

Come tutti i farmaci, anche gli antibiotici possono provocare effetti indesiderati. Solo se il paziente ne ha veramente necessità, i benefici superano i rischi del loro utilizzo. I più comuni effetti indesiderati comprendono:

  • eruzioni cutanee
  • vertigini
  • diarrea
  • infezioni da funghi (soprattutto Candida)
  • reazioni allergiche

In caso di infezioni virali può essere utile adottare alcune misure generali:

  • Riposo
  • Bere abbondantemente acqua e altri liquidi
  • Alleviare i sintomi quali ostruzione o congestione nasale con rimedi locali (come ad esempio lavaggi nasali o spray a base di soluzione fisiologica, etc…)
  • Alleviare il mal di gola con alimenti freddi, spray o compresse indicate per il trattamento sintomatico delle malattie da raffreddamento.
  • Per alleviare la tosse può essere utile utilizzare il miele (da non somministrare ai bambini di età inferiore ad un anno).
  • Alleviare il dolore (orecchie, gola) o il malessere causato dalla febbre con uno dei due farmaci antifebbrili utili per i bambini: paracetamolo o ibuprofene.